Den Bosch Boy

Ecco una scultura per una splendida cornice a Den Bosch, la città che ha dato il nome a uno dei pittori più affascinanti del Rinascimento olandese Hieronymus Bosch. La figura che ricorda un dettaglio nel pannello centrale del trittico, il Giardino delle delizie, la parte in cui una processione circolare di uomini cavalca una varietà di animali, come se fosse un girotondo. Qui, inserito nel giardino circolare di Den Croon, un nuovo edificio dell’architetto fiorentino, Adolfo Natalini, una femmina di cinghiale porta un ragazzo, mentre un airone si eleva verso l’alto.

L’importanza degli animali nei dipinti di Bosch e la loro interazione con l’uomo hanno a che fare con un modo molto particolare di guardare il mondo. Mi vengono in mente alcune questioni riguardanti il ​​ruolo degli animali nel mondo di oggi. La primatologa, Frans De Waal, proveniente anche lei dalla stessa città di Bosch, ha scritto sull’empatia e la sua evoluzione negli animali. (Un buon libro sul tema è “Primati e filosofi” di Frans De Waal).

Tuttavia, il tema di questo lavoro di piccole dimensioni può essere ridotto a … gioia.

Den Bosch Boy, cm. 94x75x25, Bronzo, 2012