A proposito della Realtà

Boy, icecream, dog; cm.10x15, photo, 2004

Boy, ice cream, dog; cm.10x15, photo, 2004

Il pezzo che segue sotto vuole introdurre otto fotografie, scelte come parte di un’iniziativa d’ALINARI24ORE.  Il famoso archivio Alinari a Firenze insieme al giornale Sole24Ore presenta 18 artisti contemporanei che usano come fonte d’ispirazione immagini fotografiche storiche. Una serie d’esibizioni aprendo agli Scavi Scaligeri a Verona dal 5 al 31 Settembre 2009, mostrerà le stampe in un’edizione limitata. (La figura sopra fa parte di uno studio per una delle stampe finali.)

Realtà

La realtà, quello strato superficiale che avviluppa gli oggetti materiali e i soggetti viventi e li mantiene nel presente, sembra essere preservata dal processo fotografico. Per definizione una fotografia è un fatto di luce.

Nel 1852, Leopoldo Alinari, con i suoi fratelli Giuseppe e Romualdo, fondarono un laboratorio specializzato nella conservazione della realtà attraverso la ritrattistica, costituendo degli archivi di documentazione d’opere d’arte e di monumenti storici, di paesaggi, di città e dei    loro abitanti.

Ma qualcosa al di là del metodo nel documentare, ispira un desiderio insopprimibile di guardare sotto il cosiddetto soggetto, per scoprire il sottile, spesso fortuito, dettaglio. Contemplando i loro ritratti di vita quotidiana (incontri tra studenti, scene di strade animate, donne al lavoro domestico, passeggiate solitarie, bambini che giocano), è difficile non affondare sotto la superficie. Lì si scopre una narrativa potenziale: quella collina, quel bambino, quel cane monello che interrompe la cerimonia, quella figura fuori fuoco, celata in un angolo …

I soggetti in miniatura su un palcoscenico inventato, qui illustrati, dovrebbero sembrare catturati dalla fotocamera in momenti di una giornata qualunque. Sono piccoli e trascurabili, ma ampi come la vita – perché la fotografia ha sempre a che fare con la realtà del mondo nella sua massima estensione.  Forse che, qualche volta, non ci fermiamo improvvisamente, quando niente di speciale sta accadendo, e non ci guardiamo attorno per scoprire chi o cosa ci abbia chiamati dallo scintillio di un particolare rilievo nel panorama per svelarci qualcosa di più?

Frances Lansing,  31 Marzo 2009